..

Dimasalus, la dieta delle biofrequenze

Dimasalus è un programma alimentare che, grazie alle ricerche sulla biorisonanza, permette di ricondizionare il metabolismo prevedendo, oltre alla diminuzione di peso, l'eliminazione dei dolori di vario genere causati dal sovrappeso ed il  rimodellamento della silhouette.

Tutto questo è possibile grazie ad una certezza; Il fisico è stimolabile con onde elettromagnetiche. Le onde elettromagnetiche, assolutamente innocue, vengono caricate su una serie di accessori e precisamente, una medaglietta da applicare sull'addome, un braccialetto ed una card energetica "mifare" da utilizzare per "informare" l'acqua.

Questi semplici dispositivi rilasciano dei segnali che sono "letti" dal corpo che risponde adottando un nuovo comportamento nei confronti delle sostanze che riceve. Ovviamente le sostanze ricevute sono specifiche, tramite esse è possibile ristabilire le capacità assimilative per perdere i chili in eccesso, bisogna comunque seguire uno schema alimentare ben preciso. 

Tutto il percorso Dimasalus induce al ricondizionamento attraverso due strade:  

La prima strada è quella di una dieta che viene prescritta dopo aver richiesto una serie di analisi (del sangue e delle urine) al cliente che solitamente è un soggetto in sovrappeso con almeno 10 kg da smaltire (fino a 50 kg). 

Nel primo mese il paziente dovrà mangiare solo verdure e carne bianca o pesce. Non potrà mangiare invece carni grasse, grassi, frutta secca, latticini, cereali (pane e pasta compresi). I frutti ammessi in questa fase sono mele, fragole, pesche, pere.

Nel secondo mese può introdurre gli altri tipi di frutta e alcuni altri alimenti, ad esempio la bresaola.
Dal terzo mese fino al sesto vengono reintrodotti man mano tutti gli altri alimenti. Ovviamente il cliente dovrà attenersi a determinate indicazioni affinché il peso perso venga mantenuto.


La seconda strada è quella di una metodologia di biorisonanza, che sfrutta le frequenze elettromagnetiche del corpo per indurlo a bruciare i grassi in eccesso anziché convertire il cibo in grasso.

La biorisonanza si ottiene attraverso i dispositivi che rilasciano frequenze elettromagnetiche. Chiaramente, la prima fase è quella che assicura la maggior perdita di peso: circa 10 chili, che si perderebbero addirittura nei maggiori punti di interesse come pancia o gambe.

Come tutte le diete, anche la dieta Dimasalus deve essere ben seguita per poter garantire un giusto dimagrimento, alla fine del percorso bisogna far tesoro di tutto quello che si è imparato nel corso dei mesi. Le abitudini quotidiane devono rimanere, inclusi la regolarità dei pasti, lo stile di vita attivo, la scelta degli alimenti più sani, e così via.  

I tre percorsi Dimasalus

Due/Tre Mesi

  • Visita medica:          1
  • Visite di controllo:   2
  • N° Dispositivi: Max  3

Quattro/Sei Mesi

  • Visita medica:          1
  • Visite di controllo:   4
  • N° Dispositivi: Max  6

Otto/Dodici Mesi

  • Visita medica:         1
  • Visite di controllo:  8
  • N° Dispositivi: Max  12

Il principio di funzionamento

La dieta e i dispositivi lavorando in sinergia, permettono di dimagrire abbastanza velocemente senza effetti di pelle cadente.  

Trattare il corpo seguendo le leggi della fisica è il motto di questo innovativo regime alimentare che sta facendo parlare positivamente di se per aver risolto in Svizzera ed Italia, oltre 12 mila casi, partiamo dagli inizi e cerchiamo di capirne di più.

Per chi è pensata la dieta Dimasalus? Il target di interesse sono i grandi obesi, persone di ogni età, uomini e donne senza distinzioni, in forte sovrappeso bisognosi di buttare giù molti chili (da 10 fino a oltre 50) e impossibilitati dunque a praticare del movimento fisico.

In che cosa consiste di preciso questa dieta? Si parte da un'accurata analisi medica dell'individuo, per capire se si è in presenza di patologie, per essere certi di operare solo su persone senza disturbi particolari. Parliamo di una dieta che agisce per sottrazione: opera, cioè, ricondizionando il metabolismo dall'inizio. L'obiettivo è poter digerire e metabolizzare tutti gli alimenti, si tratta di una totale riprogrammazione del metabolismo.

Su cosa si basa la dieta e qual è la sua particolarità? La rieducazione delle naturali capacità assimilative del nostro corpo avviene attraverso una stimolazione con opportune frequenze elettromagnetiche individuate al termine di lunghe ricerche, identiche a quelle che il nostro organismo utilizza per regolare le proprie funzioni. Si tratta di segnali già emessi dai vari organi, tessuti e apparati di qualsiasi organismo: una sorta di linguaggio del corpo che inneschiamo utilizzando  dispositivi  tanto semplici quanto efficaci.

In che modo funziona? Le frequenze elettromagnetiche selezionate e utilizzate per questo programma vengono caricate su una medaglietta posizionata, grazie a uno specifico cerotto anallergico, sull'addome, su una card energetica (mifare)  e su un braccialetto. La medaglietta  quando entra in contatto con l'organismo rilascia specifici dati sotto forma di frequenze, che vengono riconosciuti come "utili" dal corpo. Tali dati sono quindi adottati dall'organismo come nuovi parametri di comportamento per la gestione delle sostanze. 

Per quanto riguarda invece la scelta degli alimenti? Come funziona? I dispositivi non possono nulla senza la messa in pratica dello scrupoloso regime alimentare previsto dal team medico. Di durata variabile, fa perdere gran parte dei chili tra il secondo e terzo mese, per poi portare a un nuovo ritmo metabolico dell'individuo. 

Fase 1 

Il primo mese è quello più restrittivo. Si possono mangiare verdure (per esempio cavolo, porro, melanzane), carni bianche e pesce (come dentice, platessa, polpo e pesce spada). Banditi pane, frutta secca, latticini, alcol, cereali e carni grasse. Le cotture tollerate sono bollito, ferri, griglia e piastra. Le dosi sono libere, ma bisogna attenersi scrupolosamente all'elenco fornito dai medici.

Fase 2 

Durante il secondo mese si introducono nuovi alimenti, per esempio la bresaola e tutti i tipi frutta.

Fase 3 

Tra il terzo e il sesto mese vengono reinserite gradualmente tutte le altre tipologie di alimenti, fino al raggiungimento di un'alimentazione completa e priva di limitazioni, fatta eccezione per alcune semplici indicazioni volte al mantenimento dei risultati raggiunti.

I 6 punti della dieta Dimasalus

1)  L'organismo si disintossica e si perdono le compulsioni alimentari, desiderando un'alimentazione più sana anche una volta passati i sei mesi di regime.

2)  Nel 90 per cento dei casi è stato riscontrato che, chi ha seguito la dieta, non aveva fame e percepiva al contrario un forte aumento di energia.

3)  Nonostante già nel primo mese di dieta si possano perdere fino a 10 chili, i clienti hanno notato che i tessuti non subiscono cedimento come generalmente avviene con altri regimi dietetici che procurano la medesima perdita di peso.

4) Il programma è stato appositamente studiato per bruciare i grassi nelle zone critiche, rimodellando la silhouette, anche nei punti più insperati, come interno cosce e fianchi.

5)  Si ripristinano le capacità metaboliche e assimilative naturali, attraverso i dispositivi che insegnano al corpo a bruciare i grassi in eccesso.

6)  Un altro fattore chiave riguarda l'annullamento delle più comuni intolleranze alimentari, che, come ormai è risaputo, sono un importante elemento di disturbo nel processo assimilativo.


Gli accessori Dimasalus

Via i dolori con Dimasalus

La caratteristica del programma è quella di abbinare alla perdita di peso, la possibilità di eliminare tutti i fastidi derivanti dai dolori articolari di varia natura grazie all'azione bioenergetica del dispositivo Biorigenya Pocket in dotazione che, collegato alle Fasce o al Topper in tessuto bioceramico

  • Rallenta il processo di diminuzione della densità ossea
  • Migliora l'ossigenazione e il nutrimento dei tessuti
  • Stimola il riassorbimento degli edemi
  • Migliora la microcircolazione sanguigna
  • Rigenera le cellule fornendo energia
  • Produce un'attività batteriostatica/antiallergica
  • Migliora il metabolismo della cute
  • Ideale per la cura di artrosi, artriti, lombalgia, ernia del disco osteoporosi, malattie reumatiche, dolori muscolari, distorsioni, formicolii, tunnel carpale e tutti i problemi osteo-articolari
  • Accelera i processi di guarigione delle ulcere da decubito
  • Allevia il dolore agendo come un analgesico
  • Riduce i processi infiammatori
  • Stimola lo scambio cellulare
  • Produce un'azione neuro-equilibratrice (neuro regolazione sull'ipotalamo, sul fegato e sulla milza)
  • Rallenta l'azione di invecchiamento dei tessuti
  • Il Topper può essere applicato a qualsiasi materasso.  

Biorigenya Pocket è consigliato da A.I.M.E. (Associazione Italiana Medicina Energetica), associazione medico scientifica nata per affrontare e diffondere problematiche di prevenzione, cura e ricerca, con particolare attenzione allo studio delle relazioni fra le leggi naturali e l'organismo umano.

Il prodotto è "Made in Italy", di altissima qualità, testato con sperimentazione clinica in linea con le normative sia nazionali che europee.

Biorigenya Pocket è un dispositivo di classe medica IIAottenuto dal Ministero della Salute.

Il marchio CE attesta la piena conformità alla direttiva 93/42-CEE per la libera vendita su tutto il territorio europeo, 


Riprendi la tua Silhuette

Grazie ai trattamenti localizzati, i tessuti non subiscono cedimenti, come avviene generalmente con altri regimi dietetici che procurano la medesima perdita di peso.

Il programma è stato appositamente studiato per bruciare i grassi nelle zone critiche, rimodellando la silhouette, anche nei punti più insperati

Home      Tecnologia      Prodotti      News      Video      Lavora con noi      Contatti