F.A.Q.

SANIFICAZIONE

AVVERTENZA: Per la sanificazione utilizzare in assenza di Persone ed Animali all'interno dell'ambiente da trattare.

Utilizzo del Generatore di Ozono per la sanificazione degli ambienti:

  1. Impostare un tempo di erogazione consono ai metri cubi da trattare ed all'apparecchio che si sta utilizzando, tenendo come parametro per la sanificazione, 1 grammo/ora di Ozono per 40 metri cubi/ora da sanificare, quindi, ad esempio con un generatore da 1 grammo/ora, avvieremo 1 ciclo da 30 minuti per sanificare 20 metri cubi.
  2. Al termine del ciclo di erogazione dell'ozono, il generatore si fermerà da solo.
  3. Lasciare agire l'Ozono in saturazione nell'ambiente per almeno 30 minuti (vedi tabella con i tempi di contatto)
  4. Ora possiamo arieggiare. Se non è possibile arieggiare, dovremo attendere un paio d'ore prima di poter rientrare nella stanza, lasciando che l'ozono si riconverta in ossigeno (per le macchine della serie Airgenya, a questo punto partirà il ciclo di catalizzazione che permette di riconvertire l'Ozono in Ossigeno in tempi più brevi).

PURIFICAZIONE ARIA

Utilizzo del Generatore di Ozono per la deodorizzazione e purificazione dell'aria:

  1. Impostare un tempo di erogazione consono ai metri cubi da trattare ed all'apparecchio che si sta utilizzando, tenendo come parametro per la deodorizzazione, 1 grammo/ora di Ozono per 120 metri cubi/ora da deodorare, quindi, ad esempio con un generatore da 1 grammo/ora, avvieremo 1 ciclo da 10 minuti per sanificare 20 metri cubi.
  2. Si potrà sostare nell'ambiente durante il ciclo di deodorizzazione, in quanto la concentrazione di Ozono non dovrà raggiungere livelli tali da risultare nocivo per la Salute, si potrà comunque arieggiare al termine del ciclo.

OZONIZZAZIONE ACQUA

Utilizzo del Generatore di Ozono per la disinfezione con acqua:

I modelli ARIA-ACQUA della Serie Airgenya, sono dotati di un tubicino flessibile in silicone da dove viene erogato l'Ozono durante i cicli di funzionamento, questo tubicino potrà essere inserito in un recipiente d'acqua per addizionarla di Ozono, l'acqua così ottenuta avrà un elevato potere sanificante e potrà essere utilizzata per il lavaggio o la sanificazione di superfici ed oggetti o, addirittura di alimenti, quali ad esempio, frutta e verdura.

  1. Inserire il tubicino dentro ad un recipiente d'acqua ed avviare un programma breve di erogazione, massimo di 15 minuti.
  2. Se dovesse dar fastidio l'odore dell'ozono, aprire una finestra o una porta in modo che si disperda e non saturi la stanza dove si sta eseguendo la procedura
  3. Inserire nell'acqua ciò che dobbiamo sanificare e lasciar agire l'ozono almeno 30 minuti.
  4. Se si utilizza l'acqua per lavare le superfici, non asciugare meccanicamente, ma lasciar evaporare l'acqua, in modo che l'ozono abbia il tempo per sanificare.

TEMPI DI CONTATTO

I diversi batteri mostrano una sensibilità variabile all'Ozono, i Gram-negativi sono meno sensibili dei Gram-positivi, i batteri sporigeni si dimostrano più resistenti dei non sporigeni. Se comparato ad altri disinfettanti, minori concentrazioni di Ozono e tempi di esposizione più brevi, sono sufficienti a ridurre la popolazione microbica e ad inattivare i virus.

BATTERI MINUTI 
Strep. Lactis 14'' 
Strep. Hemolyticus 09'' 
Staph Albus 10'' 
Micrococcus Sphaeroides 25'' 
Sarcina Lutea 44'' 
Pseudomonas Fluorescens 10'' 
Listeria Monocytogenes 11'' 
Proteus Vulgaris 13'' 
Serraia Marcenses 10'' 
Bacillus Subtilis 18'' 
Bacillus Subtilis Spores 36'' 
Spirillum Rubrum 10'' 
Escherichia Coli 1' 
Salmonella Typhi 3' 
Shigella Dysenteriae 1' 
Brucella Albortus 1' 
Morbo del Legionario 19' 
Staphilococcus Aureus 10' 
SPORE MINUTI
Penicillium Roqueforti 45'' 
Penicillium Expansum 36'' 
Penicillium Digitatum 2'26'' 
Aspergillus Glaucus 2'26'' 
Aspergillus Flavus 2'45'' 
Mucor Racemosus (A) 58'' 
Mucor Racemosus (B) 58'' 
Oospora Lactis 18'' 
PROTOZOI MINUTI
Paramecium 5'30'' 
Nemotote EGGS 36'' 
Algae 36'' 
VIRUS MINUTI
Batteriofagi (E. Coli) 10'' 
Virus mosaico del tabacco 12'15'' 
Influenza 10'' 
Virus Resp. Sinci Nuale 21' 

DISINFETTANTI A CONFRONTO

Ossigeno Attivo o Cloro?

DISINFETTANTI A BASE DI CLORO       OZONO

ODORE                 Sgradevole              Nessuno  SAPORE                Sgradevole              Nessuno 
POTERE OSSIDANTE   Buono              Elevato   
ATT. ANTIVIRALE     Quasi nulla           Elevata 
ANTIBATTERICA     Variabile       Ampio spettro 
ATTIVITÀ SU ALGHE    Lieve                  Elevata 
ATTIVITÀ SU SPORE    Lieve                  Elevata  
ATTIVITÀ SU MICETI    Lieve                  Elevata 
AZIONE SU ODORI   Nessuna               Elevata 

AZIONE SU SAPORI  Nessuna               Elevata 

CERTIFICAZIONI E CONFORMITA'

Apparecchiatura conforme a:

  • D.P.R. 303/56 - D. Lgs. 626/94
  • Ministero della Sanità - protocollo n. 24482 del 31luglio 1996
  • Direttiva 2014/30/UE e s.m.i.
  • Direttiva 2014/35/UE e s.m.i.

In particolare soddisfa le norme armonizzate:

  • EN60335-1 e successive modifiche;
  • EN55014-1 e successive modifiche;
  • EN55014-2 e successive modifiche;
  • EN61000-3-2 e successive modifiche;
  • EN61000-3-3 e successive modifiche.

L' Ozono prodotto è conforme a:

Protocollo n. 24482 del 07/1996 del Min. Sanità Italiana Reg. UE N.528/2012 (Regolamento sui biocidi)

L'apparecchio è inoltre costruito secondo le prescrizioni del D.Lgs 81/2008 "sicurezza nell'ambiente di lavoro".
Regolamento CE 466/2001 ed ottempera alle prescrizioni 16/03/2001 ITL 77/1 GU delle Comunità Europee:

  • Compatibilità elettromagnetica Direttiva EMC CEE 89/36 e succ. modifiche
  • Sicurezza elettrica direttiva bassa tensione LVD 77/23 e succ. Modifiche
  • CEI EN 55014-1(1998)
  • CEIEN 61000-3-3 (1997)
  • CEI EN 60335-2-65 (1997/11)
  • CEI EN 6100-3-2 1995
  • CEI EN 55014-2 (1998)
  • CEI EN 60335-1(1995)

In genere si è fatto riferimento alle norme di buona tecnica.