La salute ai tuoi piedi



.

Walkmag Savana

I plantari Walkmag  Savana sono prodotti artigianalmente con inserti magneti  posti in punti precisi per favorire un'azione energetica e di benessere su tutto il nostro corpo.

Scegli una variante:

130,00 €
Please select variants first

L'uso dei plantari Walkmag, nessuna controindicazione

Le solette Walkmag non sono farmaci o parafarmaci e non producono nessun tipo di controindicazioni. 


I plantari Walkmag sono prodotti artigianalmente con  magneti  posti in punti precisi per favorire un'azione energetica su tutto il nostro corpo.

Le stimolazioni in questi punti, favoriscono la circolazione e danno una sensazione di benessere ai piedi e alle gambe. Sono particolarmente indicati per chi è costretto a stare a lungo in piedi e per chi soffre di freddo o di sudorazione eccessiva ai piedi. Ideali per scaricare tensioni. Aiutano ad eliminare dolori e fitte interne al piede, inoltre, grazie alle proprietà antibatteriche del rame, impediscono la formazione di batteri e di funghi, eliminando i cattivi odori e salvaguardando la salute del piede.

Sono stati elaborati sulla base delle indicazioni di Rudolf Steiner sulle qualità benefiche dei metalli adottati nell'ambito della medicina antroposofica fin dal 1924. La lunga esperienza maturata e i positivi riscontri ottenuti dal loro utilizzo ne confermano la validità. Sono prodotti manualmente impiegando esclusivamente vera pelle.

Indossare i plantari Walkmag può produrre:

  • Maggiore potenza muscolare
  • Maggiore circolazione
  • Maggior resistenza
  • Maggior resistenza allo stress
  • Maggior resistenza alle malattie
  • Incremento delle prestazioni sportive
  • Rafforzamento della colonna vertebrale
  • Miglioramento generale sullo svolgimento delle azioni quotidiane della vita

La riflessologia plantare

Dalle origini ad oggi

Il massaggio riflesso al piede è un ramo della medicina olistica che si occupa di risolvere alcuni disturbi psicofisici attraverso la stimolazione dei terminali presenti sulla pianta del piede. 

Su di essa troviamo alcuni punti che creano una vera e propria mappa degli organi del corpo e rivelano le origini di varie problematiche come per esempio dolori cervicali, insonnia, problemi di cistiti, prolassi, difficoltà di concentrazione.

Nonostante non sia una disciplina riconosciuta dalla medicina scientifica, finalmente nel 2012 uno studio condotto dall'Università of Stirling ha gettato le basi per il riconoscimento della validità della riflessologia, dimostrando una correlazione tra i cosiddetti punti "riflessi" e gli effetti a livello neurologico della loro stimolazione.

I benefici della riflessologia su tutta una serie di disturbi di origine psicosomatica sono ormai noti, non a caso questa tecnica di massaggio del piede è sempre più diffusa tra massaggiatori e massoterapisti.

La riflessologia plantare nasce dalla medicina tradizionale cinese che per prima ha posto la sua attenzione sul piede e sulle sue parti anatomiche.
E' una disciplina molto antica, basti pensare che le prime tracce sull'uso del massaggio alla pianta del piede risalgono addirittura al 5000 a.c. in Cina, India ed Egitto. 

Bisogna però considerare che non è una pratica arrivata in Italia solo da qualche tempo sull'onda della moda new age. Sono state ritrovate rappresentazioni di riflessologia nelle incisioni rupestri della Valle Camonica, a dimostrazione di una tradizione ben più radicata. In occidente, però, la riflessologia è stata legittimata principalmente da William Fitzgerald, medico di Boston, il quale la utilizzò rinominandola "terapia a zone".  

Grazie al contributo di Fitzgerald così come di molti altri dopo di lui e grazie alla fama acquisita negli ultimi decenni dalla medicina ayurvedica ed olistica, la riflessologia oggi è considerata una pratica complementare con molti benefici. E' utilizzata e consigliata sia come terapia che come importante pratica di prevenzione per le problematiche di origine psicosomatica più diffusa. L'origine psicologica di alcuni dolori non permette, infatti, di risolverli con l'utilizzo dei soli medicinali o della medicina istituzionale.

Con un trattamento o una serie di sedute di riflessologia è possibile individuare nello specifico le parti organiche, muscolari o scheletriche interessate da disturbi ed iniziare un percorso di risoluzione di problemi quali:

  • numerosi disturbi intestinali: attraverso la stimolazione del piede possiamo attenuare situazioni di infiammazione, estremamente comuni e causate da cattive abitudini alimentari
  • mal di stomaco: difficoltà digestive, reflusso, acidità: in molti pazienti notiamo un cosiddetto "carico", una difficoltà, sul punto riflesso relativo allo stomaco causato spesso da preoccupazione e stress
  • gestione dello stress: migliorare la nostra condizione fisica e prendere consapevolezza della cause dei nostri disturbi, grandi o piccoli, ci aiuta ad elaborarli

Aiuta, inoltre, anche per la risoluzione di problemi quali:

  • dolori mestruali
  • problematiche legate alla menopausa
  • problemi, anche gravi, alle vie urinarie legati a cistiti
  • prostatiti
  • depressione
  • gestione dello stress.

La riflessologia è adatta a tutti, anche a coloro che per la prima volta si avvicinano a questa disciplina, ma è necessario porre un occhio di riguardo per quelle situazioni in cui è sconsigliata la stimolazione del corpo, come per esempio in stato di gravidanza avanzata o in alcune tipologie di diabete nelle quali vengono utilizzati iniettori sottocutanei. Si consiglia, in questi casi, di consultare il proprio medico di fiducia prima di iniziare trattamenti di riflessologia plantare.