Sick Building Syndrome

Sindrome edificio malato








Vai a:    Acqua       Elettrosmog        Sick Building Sindrome          Dirty Electricity       

Nel 1984, l'Organizzazione Mondiale della Sanità OMS, riportava che oltre il 30% degli edifici di nuova costruzione potevano causare malesseri acuti su individui che vi risiedevano per lunghi periodi.

Da allora le cose non sono per nulla migliorate anzi sono peggiorate a causa dell'inquinamento elettromagnetico. Grazie a studi internazionali, condotti direttamente sui luoghi di lavoro, è nota ad oggi, una serie di fattori di rischio che esplicano quanto la qualità degli ambienti confinati incida direttamente sulle prestazioni lavorative e sulla qualità della vita.
Dalla metà degli anni Ottanta sono segnalati sempre più di frequente disturbi ambientali dovuti alla permanenza in ambienti interni non idonei, la cosiddetta «Sick Building Syndrome» (SBS).

Sindrome edificio malato, effetti

Le persone colpite lamentano sintomi generali come mal di testa, stanchezza, malessere, vertigini, difficoltà di concentrazione, tensione nonché, spesso, sintomi specifici quali irritazioni agli occhi, al naso, alle vie respiratorie e occasionalmente alla pelle. La maggior parte delle segnalazioni e degli esami legati alla SBS, riguardano il posto di lavoro. Tuttavia la Sick Building Syndrome si manifesta, spesso, anche nelle abitazioni.

Una mancata ottimizzazione delle risorse umane è spesso legata a blocchi di carattere ambientale e ad un'inefficiente gestione dello spazio.

Calo produttività e assenteismo

Il costo totale della Sick Building Syndrome sull'economia di un paese, non è facile da calcolare in modo esaustivo ma stime internazionali indicano che esso sia non solo significativo ma sostanziale. I costi economici sarebbero quelli dovuti alla riduzione della performance lavorativa e all'incremento di assenteismo per malattia.

In uno studio ufficiale Britannico ed Americano, la perdita di produttività è stimata in un 3% nel caso di "permesso per malattia del personale" fino ad un 33% per la "compromessa produttività dello stesso personale".

In America si calcola che oltre il 10% della popolazione lavorativa sia coinvolta nella Sick Building Syndrome con un costo economico tra i 5 e 20 miliardi di Dollari. Sommando i costi legati alle assicurazioni sanitarie e alle spese mediche, il costo complessivo raggiungerebbe lo 0.5-1.0% del PIL. Nelle singole aziende questo fenomeno si traduce in: aumento di assenteismo, riduzione degli straordinari, aumento del turn-over e maggiori pressioni sugli imprenditori e sui top manager.

Diversi paesi europei hanno avviato protocolli medici di ricerca sulla Sick Building Syndrome. Il futuro della medicina si orienta sempre di più verso la medicina preventiva e dell'habitat.

LA SICK BUILDING SYNDROME È UN PROBLEMA CHE PUÒ ESSERE RIMOSSO O CONTENUTO.